Direttore Responsabile: Prof. Arturo Bianco

Contenuto Principale

Rubrica S.O.S. Appalti

Corsi di Formazione

Le più recenti indicazioni dell’ARAN

Prof.  Arturo Bianco

I dipendenti distaccati presso il giudice di pace possono ricevere le stesse indennità in godimento da parte del restante personale. Le amministrazioni possono sostenere le spese legali poste i procedimenti dinanzi al giudice amministrativo di cui all’articolo 30 del DLgs n. 104/2010. I permessi per il diritto allo studio non spettano per la preparazione degli esami e, per il personale in comando, la decisione spetta all’ente che li utilizza. I dirigenti non possono percepire compensi per il condono edilizio. Sono questi alcuni dei chiarimenti forniti di recente dall’Aran.

Gli enti locali non hanno l’obbligo di aderire alla convenzione Consip

Dott. Stefano Usai

La recente sentenza  del Consiglio di Stato, sez. V, del 30 aprile 2015 n. 2194, risulta di particolare rilievo in considerazione di alcune importanti conferme espresse in materia di organo competente  ad aderire alla convezione Consip   ed in relazione al procedimento amministrativo che la stazione appaltante deve esperire per giungere a detta adesione. E’ bene premettere che la pronuncia in argomento conferma solo in parte l’intervento del primo giudice espresso nella sentenza del Tar Veneto, Venezia  sez. I, n.  1207/2014.

La relazione dell’organo di revisione al rendiconto di gestione

Dott. Claudio Carbone

L’esame del conto consuntivo da parte del collegio di revisione costituisce un momento inderogabile del procedimento di approvazione del conto stesso al fine di rendere possibile ed effettivo il sindacato politico e giuridico spettante al consiglio dell’ente locale. Ma al tempo stesso il controllo del rendiconto rappresenta la sintesi ed il perfezionamento finale della complessa attività di vigilanza svolta dai revisori nel corso dell’esercizio.

Come gestire la fatturazione elettronica in un processo digitale integrato (prima parte)

Dott. Daniele Perugini

Di per sé, l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica verso gli enti pubblici previsto dalla legge finanziaria n. 244/2007 può sembrare, a prima vista, solo un ulteriore adempimento a carico delle imprese e della PA, con riferimento a predisposizione, trasmissione, acquisizione, contabilizzazione e conservazione digitale del documento fiscale. In effetti, così potrebbe sembrare, se proprio si vuole trascurare anche il solo valore aggiunto in termini di semplificazione e velocizzazione nel pagamento delle fatture, di razionalizzazione, monitoraggio, trasparenza e di rendicontazione della spesa pubblica.

C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi d'antico

Dott. Villiam Zanoni

Ci perdonerà dall’oltretomba il buon Giovanni Pascoli se utilizziamo alcuni suoi versi dell’“Aquilone”per illustrare la complicata situazione in cui ci stiamo trovando in questi giorni in conseguenza della sentenza n° 70/2015 della Corte Costituzionale, ma ci sembrano particolarmente pertinenti. Su ciò che c’è di nuovo c’è poco da dire poiché le cronache di questi giorni  ne hanno dato conto abbondantemente, ma forse pochi ricordano il perché quanto c’è di nuovo può essere antico.

Arrotondamento dell’anzianità contributiva negato ai dipendenti della pubblica amministrazione.

Dott. Francesco Disano

In uno dei  nostri  precedenti focus  avevamo  avuto  modo  di soffermare  la  nostra  attenzione sulla problematica afferente la possibilità di  procedere all’arrotondamento dell’anzianità contributiva dei dipendenti della pubblica  amministrazione. A conclusione dell’analisi, si  era  dell’avviso che sarebbe  stato opportuno   in ogni caso, una precisazione ufficiale da parte dell'Inps. Le norme in materia di arrotondamento, infatti, non sono state abrogate e gli interpreti del settore hanno difficoltà  nel  comprendere  gli  effetti  sulle  prestazioni  pensionistici  dei  dipendenti della  pubblica  amministrazione “ .

Ricerca / Colonna destra

Ricerca Contenuti

Gli Articoli più Letti...