Accesso Abbonati

Smartworking e Corsi Online

Gentile lettore, a seguito degli ultimi avvenimenti legati all'epidemia COVID-19, non potendo al momento erogare corsi di formazione in aula, siamo lieti di proporvi una serie di incontri, sia in diretta che registrati, da seguire attraverso la nostra piattaforma di formazione a distanza. Per consultare il catalogo dei corsi visita il sito www.pubbliformez.com

Archivio "Quesiti e Risposte"

LE CAPACITA’ ASSUNZIONALI DEI COMUNI AL DI SOTTO DI 1.000 ABITANTI

Scritto da

Quali sono le capacità assunzionali dei comuni al di sotto di 1.000 abitanti?

Tali comuni possono effettuare assunzioni a tempo determinato in numero pari ai cessati dell’anno precedente. Essi possono inoltre utilizzare tutte le cessazioni che hanno avuto dal 2007 in poi e che non sono state utilizzate per finanziare nuove assunzioni

LE VALUTAZIONI

Scritto da

LE VALUTAZIONI

E’ possibile utilizzare tra i criteri di selezione per le progressioni orizzontali gli esiti delle valutazioni effettuate annualmente per la corresponsione dell’indennità di produttività?

Sulla base delle previsioni del D.Lgs. n. 150/2009 la valutazione delle attività svolte ai fini della corresponsione della indennità di produttività costituisce un elemento essenziale per le progressioni orizzontali. Le amministrazioni possono, per esplicita indicazione legislativa, utilizzare anche gli esiti delle valutazioni dell’ultimo triennio.

LA DECORRENZA

Scritto da

LA DECORRENZA

La decorrenza delle progressioni orizzontali può essere fissata allo 1 gennaio dell’anno cui si riferisce il contratto?

Sulla base delle indicazioni dell’Aran e della Ragioneria Generale dello Stato la decorrenza delle progressioni orizzontali non può essere antecedente allo 1 gennaio dell’anno in cui le relative graduatorie sono approvate, a prescindere dal fatto che il contratto decentrato sia stato o meno stipulato nello stesso anno.

IL TETTO ALLE PROGRESSIONI ORIZZONTALI

Scritto da

IL TETTO ALLE PROGRESSIONI ORIZZONTALI

Il contratto collettivo decentrato integrativo può disporre progressioni orizzontali per tutto il personale in servizio ed in possesso dei requisiti di anzianità minima biennale?

La risposta è negativa. Il dettato del D.Lgs. n. 15072009 stabilisce infatti che gli enti possano fare ricorso a progressioni orizzontali solamente per quote limitate. Ancora prima di questa disposizione, l’Aran ha interpretato i contratti nazionali stabilendo che l’istituto ha un carattere meritocratico, per cui non può essere applicato contemporaneamente a tutto il personale.

IL SALARIO ACCESSORIO DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE

Scritto da

IL SALARIO ACCESSORIO DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE

Le risorse destinate al salario accessorio dei titolari delle posizioni organizzative vanno mantenute entro il tetto di quelle destinate allo stesso fine nell’anno 2016 nei comuni senza dirigenti?

RISPOSTA

Nei comuni senza dirigenti, in cui il trattamento economico accessorio dei titolari di posizione organizzativa è a carico direttamente del bilancio dell’ente e non è compreso nel fondo per la contrattazione decentrata, per la deliberazione 26/2014 della sezione autonomie della Corte dei Conti, non si può superare a partire dal 2017 quanto l’ente ha destinato alla stessa finalità nel 2016.

LA RIDUZIONE PER LA DIMINUZIONE DEL PERSONALE IN SERVIZIO

Scritto da

LA RIDUZIONE PER LA DIMINUZIONE DEL PERSONALE IN SERVIZIO

Nell’anno 2017 il fondo per le risorse decentrate deve essere diminuito per la riduzione del personale in servizio rispetto al 2016, anche tenendo conto delle capacità assunzionali dell’ente?

RISPOSTA

Sulla base delle previsioni dettate dal D.Lgs. n. 75/2017 a decorrere dallo 1 gennaio 2017 non si deve tenere conto della diminuzione del personale ai fini della quantificazione del tetto del fondo per la contrattazione decentrata.

IL TETTO AL FONDO

Scritto da

IL TETTO AL FONDO

I comuni possono superare il tetto del fondo per ile risorse decentrate del 2016 con i proventi derivanti dai compensi per la incentivazione per le funzioni tecniche?

RISPOSTA

Per le deliberazioni della sezione autonomia della Corte dei Conti n. 7 e 24, ambedue del 2017, l’incentivo per le funzioni tecniche entra nel tetto del fondo da assumere ai fini della verifica del non superamento rispetto all’anno 2016. Si ricorda che invece è interpretazione consolidata che le risorse di cui agli articoli 92 e 93 del D.Lgs. n. 163/2006 per la incentivazione per la realizzazione di opere pubbliche non entrano nel tetto del fondo per la contrattazione decentrata.

LE CAPACITA’ ASSUNZIONALI 2017

Scritto da

LE CAPACITA’ ASSUNZIONALI 2017

DOMANDA

Un comune con popolazione superiore a 3.000 abitanti che sta entro il rapporto dipendenti popolazione previsto dal Decreto del Ministero dell’Interno del 10 aprile 2017 in che misura può utilizzare i risparmi delle cessazioni di personale dell’anno precedente?

RISPARMI

Un comune con popolazione superiore a 3.000 abitanti che sta entro il rapporto dipendenti popolazione previsto dal Decreto del Ministero dell’Interno del 10 aprile 2017 può utilizzare i risparmi derivanti dalle cessazioni del 2016 entro il tetto del 75%; se il rapporto dipendenti popolazione eccede questo rapporto può utilizzare tale risparmi nella misura del 25%.

I RESTI DEI RISPARMI PER LE CAPACITA’ ASSUNZIONALI DEL TRIENNIO PRECEDENTE

Scritto da

I RESTI DEI RISPARMI PER LE CAPACITA’ ASSUNZIONALI DEL TRIENNIO PRECEDENTE

DOMANDA

I resti derivanti dai risparmi per le capacità assunzionali del triennio precedente non utilizzati possono esserlo nel corso del 2017?

RISPOSTA

Sulla base delle previsioni del DL n. 90/2014, per come interpretato dal DL n. 78/2015, i comuni possono utilizzare i resti delle capacità assunzionali del triennio precedente che non sono stati utilizzati per finanziare nuove assunzioni. Sulla base delle indicazioni dettate da numerose sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti condizione per potere utilizzare queste capacità assunzionali è che l’ente abbia previsto la utilizzazione di tali capacità assunzionali nella programmazione del fabbisogno dell’anno.

LE CAPACITA’ ASSUNZIONALI DEI VIGILI

Scritto da

LE CAPACITA’ ASSUNZIONALI DEI VIGILI

DOMANDA

Il comune deve necessariamente destinare i risparmi derivanti dalle cessazioni dei vigili per l’assunzione di nuovi vigili?

RISPOSTA

La scelta dei profili professionali da assumere appartiene alla autonomia delle singole amministrazioni, per cui non vi è alcun vincolo a destinare i risparmi derivanti dalle cessazioni di vigili per nuove assunzioni dello stesso profilo professionale. Il dettato legislativo di cui alla legge di conversione del DL n. 14/2017 consente alle amministrazioni di potere utilizzare queste cessazioni con uno specifico budget.

Pagina 8 di 16