Direttore di Redazione: Dott. Arturo Bianco  

 

Accesso Abbonati

Piano Abbonamenti 2019-2020

   

Cosa è compreso nell'abbonamento:
- L'accesso al sito e la libera consultazione del periodico (articoli e rubriche);
- Invio di Newsletter periodiche;
- Offerte riservate accessibili tramite invito (convenzioni con società partner, campagne di preiscrizione, ecc);
- 6 (sei) giornate gratuite di Formazione ed Aggiornamento organizzate da Pubbliformez su tutto il territorio nazionale;
- 20 (venti) quesiti a cui risponderanno i nostri esperti;
- Sconto del 20% sul costo delle giornate di Formazione ed Aggiornamento acquistate in eccedenza alle 6 (sei) giornate gratuite.

Clicca qui per scaricare la brochure e il modulo di adesione

 

Archivio "Quesiti e Risposte"

L’INCENTIVO PER LE FUNZIONI TECNICHE

Scritto da

Gli incentivi per le funzioni tecniche di cui all’articolo 113 del D.Lgs. n. 50/2016 entrano nel tetto del fondo per la contrattazione decentrata ai fini del rispetto dei vincoli al non superamento di quello del 2015 e della sua riduzione in caso di diminuzione del personale in servizio?

RISPOSTA

Sulla base delle indicazioni dettate dalla deliberazione n. 7/2017 della sezione autonomie della Corte dei Conti, gli incentivi per le funzioni tecniche di cui all’articolo 113 del D.Lgs. n. 50/2016 entrano nel tetto del fondo per la contrattazione decentrata ai fini del rispetto dei vincoli al non superamento di quello del 2015 e della sua riduzione in caso di diminuzione del personale in servizio. E ciò in quanto siamo in presenza di incentivi che non sono più diretti a gruppi specifici di dipendenti e per attività che possono essere svolte da soggetti esterni con oneri aggiuntivi.

IL TAGLIO DEL FONDO

Scritto da

Il comune deve ridurre il fondo del 2017 in misura proporzionale alla diminuzione del personale in servizio rispetto al 2015, tenendo conto delle capacità assunzionali?

RISPOSTA

Sulla base delle disposizioni oggi in vigore, contenute nel comma 236 della legge n. 208/2015, anche il fondo del 2017, come già quello del 2016, ritenute ancora applicabili dalla deliberazione della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Puglia n. 6/2017, deve essere ridotto in misura proporzionale alla diminuzione del personale in servizio rispetto al 2015, tenendo conto delle capacità assunzionali. Sulla base dello schema di decreto legislativo attuativo della legge n. 124/2015 per la riforma del testo unico del pubblico impiego, questo vincolo non sarà più applicabile.

IL TETTO AL FONDO 2017 e la sua riduzione

Scritto da

Quale è il tetto al fondo per le risorse decentrate del 2017?

RISPOSTA

Sulla base delle disposizioni oggi in vigore, contenute nel comma 236 della legge n. 208/2015, anche il fondo del 2017, come già quello del 2016, non deve superare il tetto del fondo del 2015. Sulla base dello schema di decreto legislativo attuativo della legge n. 124/2015 per la riforma del testo unico del pubblico impiego, il tetto al fondo diventerà quello dell’anno 2016.

Lo scorrimento di graduatorie di altri enti

Scritto da

Il comune può dare corso, per assunzioni a tempo determinato, allo scorrimento di graduatorie a tempo indeterminato di altri enti?

Sulla base delle previsioni dettate dal DL n. 101/2013 e dalla circolare della Funzione Pubblica n. 5/2013 la risposta è positiva. Si tenga presente che non siamo dinanzi ad un vincolo legislativo ma ad una opzione che, in assenza di vincitori di concorso a tempo determinato dell’ente e di graduatorie valide a tempo indeterminato, può essere utilizzata in alternativa alla indizione di un concorso a tempo determinato

La utilizzazione delle graduatorie a tempo indeterminato per assunzioni flessibili

Scritto da

Il comune può fare scorrere una graduatoria a tempo determinato per dare corso ad una assunzione a tempo determinato?

Sulla base delle previsioni dettate dal DL n. 101/2013 e dalla circolare della Funzione Pubblica n. 5/2013 la risposta è positiva. Anzi, in assenza di graduatorie a tempo determinato e/o di impossibilità di assunzione dei vincitori delle stesse, si deve dare corso alla utilizzazione per scorrimento di graduatorie a tempo indeterminato

Lo scorrimento delle graduatorie per le assunzioni a tempo determinato

Scritto da

Il comune può fare scorrere una graduatoria a tempo determinato per dare corso ad una assunzione con questo istituto?

Sulla base delle previsioni dettate dal DL n. 101/2013 e dalla circolare della Funzione Pubblica n. 5/2013 la risposta è negativa in considerazione del vincolo legislativo teso ad impedire la formazione di una nuova massa di lavoratori pecari. Per cui vanno assunti solamente i vincitori delle selezioni per le assunzioni a tempo determinato.

I PERMESSI PER LUTTO

Scritto da

I permessi che devono essere concessi per il lutto possono essere fruiti in modo non continuativo?

La risposta è negativa in quanto le previsioni contrattuali prevedono espressamente che essi siano fruiti in modo consecutivo e non possano essere fruiti in giornate intervellate da rientri in servizio o financo dalla domenica o da festività infrasettimanali o da giornate di riposo non festive, quali ad esempio il sabato.

I PERMESSI RETRIBUITI

Scritto da

I permessi di cui all’articolo 19 del CCNL 6.7.1995 possono essere fruiti ad ore sulla base di una previsione dettata dal contratto decentrato?

La risposta è negativa in quanto il contratto decentrato non può stabilire alcuna disposizione in materia di permessi, trattandosi di materia non rimessa ad esso. Ed ancora, la norma del contratto nazionale impone la fruizione di tali permessi a giorni e non ad ore.

I PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO

Scritto da

I permessi per il diritto allo studio possono da parte di un dipendente iscritto alla Università essere fruiti per assistere agli esami?

La risposta è negativa in quanto la norma contrattuale espressamente consente di fruire di questi permessi solamente per la partecipazione alle lezioni e per sostenere gli esami e non consente alcuna interpretazione estensiva di tali vincoli.

LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

Scritto da

La mancata attivazione della piattaforma telematica per la certificazione dei crediti determina conseguenze sulle assunzioni di personale?

RISPOSTA

Sulla base delle previsioni dettate dal DL n. 66/2014 la mancata attivazione della piattaforma telematica per la certificazione dei crediti determina il divieto per l’ente di effettuare assunzioni di personale; del rispetto di questo requisito occorre dare atto nei provvedimenti con cui l’ente dispone di dare corso ad assunzioni.

Pagina 8 di 14