Corsi accreditati OIV

Ottieni i 40 crediti obbligatori per mantenere l'iscrizione nell'albo dei componenti degli OIV

PUBBLIFORMEZ in convenzione con UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE, ente accreditato dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione per l’erogazione della formazione continua per gli iscritti nell’Elenco nazionale dei componenti degli OIV (Organismi Indipendenti di Valutazione della performance), ai sensi di quanto previsto dal DM 6 agosto 2020, vi propone un vasto catalogo formativo composto da corsi online sia in diretta che registrati, che vi permetteranno di ottenere i 40 crediti validi per la formazione obbligatoria dei componenti degli OIV. 

Si segnala che sono immediatamente disponibili ed erogabili, in modalità webinar asincrona (registrati), i moduli ID 1.2 (4 crediti), ID 1.3 (10 crediti), ID 2 (20 crediti) e ID 7 (9 crediti)

E' possibile acquistare l'intero pacchetto da 43 crediti formativi a tariffa agevolata.  Contattare la segreteria allo 095437045 per maggiori informazioni

Clicca qui per scaricare la brochure dei corsi

Accesso Abbonati

IL BONUS UNA TANTUM A LUGLIO 2022. IL D.L. N. 50/2022

A cura di Pierluigi Tessaro

L’art. 31 del D.L. n. 50/2022, “Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina”, ha previsto l’erogazione di un’indennità a favore dei lavoratori dipendenti, che riceveranno nel mese di luglio un importo una tantum di € 200 a titolo di bonus, che andrà ad aumentare il netto in busta paga e non costituirà reddito né ai fini fiscali né ai fini previdenziali e assistenziali.

 

Il compenso non sarà gravato di contributi né imposte e sarà corrisposto ai lavoratori dipendenti, agli autonomi, ai lavoratori domestici e stagionali, ai disoccupati e ai beneficiari del reddito di cittadinanza.

In particolare, ne beneficeranno i lavoratori dipendenti che hanno goduto, anche per una sola mensilità, dello sgravio contributivo dello 0,8% previsto dall’articolo 1, comma 121, della L. n. 234 del 30/12/2021.

L’indennità una tantum verrà riconosciuta in via automatica, previa dichiarazione del lavoratore di non essere titolare delle prestazioni di cui all’articolo 32, commi 1 e 18, ovvero di non essere beneficiario di uno o più trattamenti pensionistici e di non fruire del reddito di cittadinanza.

L’importo corrisposto non sarà cedibile, né sequestrabile, né pignorabile e spetterà ai lavoratori dipendenti una sola volta, anche nel caso in cui  questi siano titolari di più rapporti di lavoro.

Beneficeranno dell’indennità una tantum anche altri soggetti, nello specifico i pensionati, a condizione che il reddito imponibile ai fini Irpef per l’anno 2021 non sia risultato superiore a € 35.000, i lavoratori domestici (in questo caso il contributo sarà erogato a domanda),  i soggetti percettori della Naspi e Dis-Coll, con indennità riconosciuta d’ufficio dall’INPS, a coloro che, nel corso del 2022, hanno percepito l’indennità di disoccupazione agricola di competenza del 2021, ai titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, se il loro reddito non ha oltrepassato € 35.000 ai fini fiscali nel 2021, i lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali, dello spettacolo, dello sport, i percettori del reddito di cittadinanza, i lavoratori autonomi occasionali e gli incaricati alle vendite a domicilio, a determinate condizioni.

Anche i lavoratori a tempo determinato potranno beneficiare dell’indennità una tantum, anche se alcuni aspetti della norma dovranno essere chiariti: chi dovrà erogarla, se il lavoratore si trovasse disoccupato a luglio e non avesse ancora percepito la Naspi, dopo aver lavorato fino a giugno?

Per questi dubbi, e per le necessarie istruzioni ai datori di lavoro, si dovrà attendere un’apposita circolare Inps.

Informazioni aggiuntive

  • Profilo Autore: Esperto nella gestione economica e contabile delle risorse umane nella P.A.
Letto 129 volte
Altro in questa categoria: « PER GUARDARE “OLTRE” IL PIAO

Copyright © 2021 OggiPA.it Tutti i diritti riservati.

Direttore di Redazione: Dott. Arturo Bianco

Editore: Pubbliformez s.r.l. - Autorizzazione Tribunale di Catania n°7/2013

Sede: Via Caronda 136 - 95128 Catania - P.IVA 03635090875

Recapiti: Tel. 095/437045 - Fax 095/7164114 - email: claudiogagliano@oggipa.it