Corsi accreditati OIV

Ottieni i 40 crediti obbligatori per mantenere l'iscrizione nell'albo dei componenti degli OIV

PUBBLIFORMEZ in convenzione con UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE, ente accreditato dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione per l’erogazione della formazione continua per gli iscritti nell’Elenco nazionale dei componenti degli OIV (Organismi Indipendenti di Valutazione della performance), ai sensi di quanto previsto dal DM 6 agosto 2020, vi propone un vasto catalogo formativo composto da corsi online sia in diretta che registrati, che vi permetteranno di ottenere i 40 crediti validi per la formazione obbligatoria dei componenti degli OIV. 

Si segnala che sono immediatamente disponibili ed erogabili, in modalità webinar asincrona (registrati), i moduli ID 2 (20 crediti) e ID 7 (9 crediti)

Clicca qui per scaricare la brochure dei corsi

Accesso Abbonati

DAL 1.1.2022 ENTRA IN CAMPO LA NUOVA IRPEF

di Pierluigi Tessaro

L’accordo politico raggiunto giovedì 25 novembre 2021 fra il Ministro dell'Economia Franco e i rappresentanti delle forze politiche è servito a definire lo stanziamento di 8 miliardi di euro destinato alla riduzione delle imposte a partire dal prossimo anno. Nello specifico, 7 miliardi andranno a ridurre gli scaglioni e le aliquote IRPEF, mentre 1 miliardo sarà destinato alla diminuzione dell'Irap.

Pertanto, dal 1.1.2022 le aliquote fiscali saranno 4 anziché 5, e cambieranno, inoltre, gli scaglioni di reddito, che saranno i seguenti:

  • 23% fino a 15.000 euro;
  • 25% da 15.001 a 28.000 euro;
  • 35% da 28.001 a 50.000 euro;
  • 43% oltre 50.000 euro. 

Sparirà, quindi, l'aliquota del 41% che attualmente grava sui redditi compresi fra 55 e 75.000 euro.

Si tratta di un intervento che ha visto, quindi, la riduzione del secondo e terzo scaglione fiscale rispettivamente di due e tre punti percentuali rispetto al quadro attuale. 

Va detto però che il terzo scaglione ha visto ridursi il range della tassazione da 55.000 euro a 50.000 euro. 

Oltre si va subito allo scaglione massimo del 43%.

Per quanto riguarda l’Irpef, al momento si è delineato solo il quadro riferito alle aliquote e agli scaglioni fiscali, ma non si è entrati nel merito della riformulazione del quadro, particolarmente complesso, delle detrazioni fiscali, che saranno sicuramente oggetto di rivisitazione, considerando che a marzo 2022 entrerà a regime l’assegno unico universale. 

Il nuovo istituto andrà progressivamente ad eliminare gli attuali strumenti a favore delle famiglie, corrisposti sia dal datore di lavoro con l’attribuzione delle detrazioni fiscali per i figli e l’assegno per nucleo familiare, che dall’INPS attraverso gli strumenti dei bonus famiglia (bonus mamme, bonus bebè, bonus asili nido, ecc.).

Per favorire una maggiore linearità del sistema fiscale, è stata prevista, inoltre, la cancellazione dei bonus fiscali, che dal prossimo anno saranno inglobati all’interno delle detrazioni fiscali.

Cesserà, quindi, l'attribuzione del trattamento integrativo dei redditi o dell'ulteriore detrazione fiscale, che attualmente vengono attribuiti ai possessori di redditi fino a 40.000 euro.

In merito all’accordo raggiunto sono arrivate forti critiche sia dalle organizzazioni sindacali che da Confindustria.

I sindacati hanno chiesto di destinare tutti gli 8 miliardi alla riduzione delle tasse ai lavoratori dipendenti e pensionati, con particolare riferimento al primo scaglione, che non è stato interessato dal progetto di riforma.

Confindustria ha chiesto, invece, oltre all’incremento dello stanziamento per il taglio delle tasse da otto a tredici miliardi di euro, di destinare l’intero importo alla cancellazione dell’Irap e alla riduzione dei contributi e delle ritenute previdenziali.

Informazioni aggiuntive

  • Profilo Autore: Esperto nella gestione economica e contabile delle risorse umane nella P.A.
Letto 318 volte

Copyright © 2021 OggiPA.it Tutti i diritti riservati.

Direttore di Redazione: Dott. Arturo Bianco

Editore: Pubbliformez s.r.l. - Autorizzazione Tribunale di Catania n°7/2013

Sede: Via Caronda 136 - 95128 Catania - P.IVA 03635090875

Recapiti: Tel. 095/437045 - Fax 095/7164114 - email: claudiogagliano@oggipa.it