Stampa questa pagina

L’ANONIMATO NELLA CORREZIONE DELLE PROVE SCRITTE

A seguito delle previsioni dettate dall’articolo 10 del d.l. n. 44/2021 sulla necessità di prevedere che la prova scritta sia svolta utilizzando strumenti informatici e digitali, occorre continuare a garantire che la correzione delle prove scritte sia effettuata senza sapere chi è il candidato?

 

Sicuramente, anche a seguito delle previsioni dettate dall’articolo 10 del d.l. n. 44/2021 sulla necessità di prevedere che la prova scritta sia svolta utilizzando strumenti informatici e digitali, occorre continuare a garantire che la correzione delle prove scritte sia effettuata senza sapere chi è il candidato. Occorre quindi dotarsi di una strumentazione adeguata a garantire il rispetto di questa prescrizione.

Letto 178 volte